Bevitori giornalieri di caffè più giovani che maiNotizie giornaliere sul caffè di Roast Magazine

bere il caffè

Un numero record di giovani adulti, di età compresa tra 18 e 24 anni, beve caffè negli Stati Uniti, con il 51% che dichiara di aver bevuto qualche tipo di caffè nell’ultimo giorno, secondo l’ultima edizione del Tendenze nazionali dei dati sul caffè (NCDT) rapporto emesso dagli Stati Uniti Associazione Nazionale del Caffè (NCA).

Si tratta del numero più alto da quando il rapporto ha iniziato a tracciare le tendenze di consumo in base all’età demografica e segue una tendenza al rialzo del consumo di caffè dei giovani dall’inizio della pandemia. Il massimo precedente per i giovani tra i 18 e i 24 anni era del 50%, fissato nel 2020.

Presentato dalla NCA senza scopo di lucro come “The Atlas of American Coffee”, il rapporto NCDT tiene traccia delle tendenze del consumo di caffè negli Stati Uniti dal 1950. Nel 2020, il rapporto è passato da un’edizione annuale a due edizioni annuali: primavera e autunno. Il rapporto sull’autunno è attualmente disponibile per $ 1.499 per i membri non NCA e per $ 499 per i membri NCA.

Secondo la NCA, un’organizzazione senza scopo di lucro i cui membri includono molte delle più grandi società di torrefazione e commercio di caffè della nazione, uno dei momenti salienti dell’edizione autunnale riguarda l’incertezza economica.

caffè ghiacciato

Il rapporto afferma che il numero di bevitori di caffè che affermano che la loro situazione finanziaria è peggiore rispetto a quattro mesi fa è aumentato del 59% rispetto al rapporto precedente, per il quale i sondaggi sono stati condotti nel gennaio 2022. È interessante notare che il 30% percento delle persone che hanno segnalato bevendo caffè nell’ultimo giorno hanno detto che avevano una qualche forma di caffè freddo (infuso freddo, bevanda ghiacciata o miscelata congelata).

Nel frattempo, il 32% degli intervistati ha riferito di aver aromatizzato il caffè nell’ultima settimana. La vaniglia era il gusto più popolare, seguito da caramello e moka.

Il rapporto ha anche mostrato che il numero di persone che hanno bevuto caffè fuori casa, ad esempio in un bar o in ufficio, nell’ultimo giorno non è tornato ai livelli pre-pandemia. Quel numero ha mostrato un calo del 12% dal 36% di gennaio 2020 al 28% attuale. Ciò contrasta con un rapporto di due settimane fa del gruppo di ricerche di mercato World Coffee Portal che suggerisce che le vendite lorde complessive delle caffetterie hanno quasi raggiunto i livelli pre-pandemia.

Maggiori informazioni sul rapporto NCDT dell’autunno 2022 sono disponibili all’indirizzo Sito web dell’ANC.


La tua attività di caffè ha notizie da condividere? Informa gli editori di DCN qui.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *