Brioche vegane – Lazy Cat Kitchen

pan brioche vegane

Ho avuto un desiderio per toast francese (toast francese) e hamburger fatti in casa ultimamente, quindi ho deciso di prepararmi prima dei panini brioche vegani “burrosi”. Non sono difficili da preparare e davvero deliziosi – meglio di qualsiasi cosa tu possa comprare nella maggior parte dei posti – a meno che tu non abbia la fortuna di vivere vicino a una panetteria vegana artigianale.

La tradizionale pasta brioche è essenzialmente un impasto di pane arricchito con abbondanti quantità di uova e burro. Poiché entrambi sono vietati per me, ho usato burro vegano al posto del burro da latte e latte di soia e un tocco in più di lievito e latte di soia per imitare gli effetti dell’uovo. Il risultato è un panino soffice e sfizioso che costituisce una base perfetta per hamburger vegani o, una volta un po’ raffermo, french toast.

Se possiedi un’elegante impastatrice o un robot da cucina con funzione di preparazione dell’impasto per il pane, questo impasto non ti causerà alcun problema, ma se non lo fai, non preoccuparti. Personalmente li realizzo a mano e ho documentato il processo nel miglior modo possibile, cercando di non incrostare tutto il mio computer e la mia attrezzatura fotografica 😉. Di seguito sono riportate foto dettagliate passo passo che ti aiuteranno a realizzarle con sicurezza. Divertiti!

MAGGIORI INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI

ingredienti per pan brioche vegani disposti

FARINA: Puoi fare le brioche con farina 100% per tutti gli usi o con una miscela di farina per tutti gli usi e pane. La farina per pane contiene più glutine che li rende un po’ più masticabili, mentre la farina per tutti gli usi li mantiene morbidi. Mi piace usare una miscela delle due farine per questo motivo, ma se cercate una consistenza super morbida, usate farina 100% per tutti gli usi.

ZUCCHERO: una piccola quantità di superfine (noto come caster nel Regno Unito) viene utilizzata per addolcire l’impasto, a seconda di come prevedi di utilizzare questi panini, puoi ridurre o aumentare la quantità di zucchero di un cucchiaio circa.

LIEVITO: il lievito è ciò che dà a questi panini una consistenza deliziosa e soffice. È importante utilizzare il corretto tipo di lievito e attivarlo correttamente. Tendo a usare il lievito istantaneo, che è un tipo di lievito in polvere che può essere aggiunto direttamente alla farina e non richiede alcuna attivazione preventiva. Se dovessi utilizzare quello che viene etichettato come lievito secco attivo, devi prima attivarlo in parte del liquido assegnato a questa ricetta, prima di aggiungerlo agli ingredienti secchi.

SALE: se usate burro vegan non salato, aggiungete all’impasto qualcosa tra un quarto e mezzo cucchiaino di sale (il classico pane forumla usa 1 cucchiaino di sale per mezzo chilogrammo/4 tazze di farina). Se si utilizza il burro salato, si consiglia comunque di aggiungerne un pizzico, seguire il proprio gusto e procedere con cautela al primo tentativo.

BURRO VEGANO: la brioche è un tipo di pane arricchito, il che significa che è un impasto di pane di base con una forte dose di uova e grasso solido (tradizionalmente burro), che gli conferisce una sensazione in bocca molto migliore. Quando si tratta di fare la versione vegana, puoi semplicemente usare il blocco di burro vegano (Naturli è il mio preferito) o olio di cocco (Mi piace usare questa versione senza profumo), che rimane solido a basse temperature. Personalmente preferisco il primo soprattutto quando incorporo il grasso a mano, che può diventare molto disordinato e l’olio di cocco, che inizia a sciogliersi dal calore delle mani, lo rende ancora di più. In termini di sostituzione delle uova, uso il latte di soia perché, come le uova, è ricco di proteine, ma altri latti vegetali funzionano altrettanto bene.

LATTE VEGETALE: Mi piace usare il latte di soia in una ricetta come questa perché è ricco di proteine ​​e la tradizionale pasta brioche contiene uova ricche di proteine, ma va bene anche qualsiasi latte vegetale magro (o anche acqua). La quantità è data a titolo indicativo in quanto diverse farine hanno diversi livelli di assorbenza. Dopo aver aggiunto la maggior parte del liquido alla farina, procedi con cautela, aggiungendo il resto con incrementi di un cucchiaino secondo necessità.

pan brioche vegan mescolando gli ingredienti

Unire in una terrina le due farine, il lievito istantaneo, lo zucchero e il sale. Una volta amalgamato, versate a filo il latte vegetale mescolando prima con un cucchiaio agli ingredienti secchi. Ricontrolla di avere il tipo di lievito corretto, se il tuo lievito non è istantaneo, dovrai prima attivarlo in una porzione di liquido destinata a questa ricetta e solo dopo aggiungere il lievito attivato agli ingredienti secchi.

pan brioche vegan prima impasto

Una volta che l’impasto si sarà formato, svuotare il contenuto della ciotola sul bancone. Impastare fino ad ottenere un composto elastico e liscio, per circa 8 minuti se si impasta a mano (l’impasto deve essere morbido e leggermente appiccicoso, ma maneggevole) o 3 minuti a velocità media in planetaria. Se impastare a mano, assicurati di allungare l’impasto in tutte le direzioni: tieni un’estremità dell’impasto con il tallone della mano non dominante e allunga l’altra estremità con la mano dominante. Raccogliere l’impasto in una palla, ruotarla di 30 gradi e ripetere.

pan brioche vegan con aggiunta di burro

Quando l’impasto sarà liscio, formate un disco piatto. Metti un paio di cubetti di burro vegano al centro del disco e piega i bordi del disco sul burro. Continuate a impastare, gradualmente (questo è importante) aggiungendo altro burro man mano che procedete. È molto burro, quindi diventerà disordinato, ma con molta pazienza nell’impastare il burro verrà assorbito e l’impasto si riunirà di nuovo. Un raschietto da banco o una vecchia carta di credito (pulita) torna utile in questa fase.

pan brioche vegani secondo impasto

Ho scoperto che da quando ho iniziato a incorporare il grasso, l’impasto ha avuto bisogno di 20-25 minuti di impasto vigoroso per tornare liscio ed elastico. Non fatevi tentare di aggiungere farina a questo punto, l’impasto si ricomporrà, abbiate pazienza. Sulla destra c’è l’aspetto della mia palla di impasto dopo 25 minuti di impasto costante.

pan brioche vegane a prova lunga

Quando il vostro impasto sarà di nuovo elastico e lucido, mettetelo in una ciotola leggermente unta e coperta con un canovaccio e mettetelo da parte a lievitare. Puoi farla lievitare tutta la notte in frigorifero o a temperatura ambiente (per 2-3 ore) fino a quando non raddoppia di volume. Trovo utile scattare una foto dell’impasto con il mio telefono all’inizio.

panini brioche vegani che si dividono

Perforare l’impasto lievitato con il pugno per sgonfiarlo. Tiratela fuori dalla ciotola, formate una palla e adagiatela sul piano di lavoro. Dividi la palla di pasta in 4 (o 8) porzioni identiche – ti consiglio di usare una bilancia da cucina per questo.

modellatura pan brioche vegan

Formate prima ogni porzione in un sacco per soldi tirando l’impasto attorno alla circonferenza di ogni pallina e raccogliendolo sul fondo. Metti la pallina sulla cucitura del contatore verso il basso e falla rotolare contro il piano con la mano a coppa (non premere verso il basso) fino a quando la superficie della palla diventa tesa e liscia.

pan brioche vegan prima dopo la cottura

Disporre i panini a forma su una teglia preparata, coprire con un canovaccio e lasciarli lievitare nuovamente. Dovrebbero sembrare gonfi e circa il 20% più grandi (che, a seconda della temperatura, richiederà circa 1 ora). Una volta lievitati, glassate i panini, cospargeteli di semi (se vi piace) e infornate.

lato pan brioche vegan

sezione trasversale del pan brioche vegano

4 panini grandi

  • 125 g / 1 tazza di farina di pane (forte)*
  • 125 g / 1 tazza di farina semplice, più extra per spolverare
  • ½ cucchiaino di sale fino*
  • 25 g / 2 cucchiai di zucchero semolato o sciroppo d’acero
  • 6 g / 2 cucchiaini di lievito secco istantaneo*
  • 180 ml / ¾ tazza di latte vegetale tiepido (la soia è la migliore)
  • 60 g di burro vegano (io ho usato Naturli), a cubetti

8 panini grandi

  • 250 g / 2 tazze di pane (forte) farina*
  • 250 g / 2 tazze di farina semplice, più un extra per spolverare
  • 1 cucchiaino di sale fino*
  • 50 g / ¼ di tazza di zucchero semolato o sciroppo d’acero
  • 12 g / 4 cucchiaini di lievito secco istantaneo*
  • 360 ml / 1½ tazze di latte vegetale tiepido (la soia è la migliore)
  • 120 g di burro vegano (io ho usato Naturli), a cubetti

GLASSA E CONDIZIONI

  • 10 ml / 2 cucchiaini di sciroppo d’acero o zucchero
  • 45 ml / 3 cucchiai di latte vegetale
  • 5 ml / 1 cucchiaino di salsa di soia per tutti gli usi
  • semi di sesamo o semi di papavero (facoltativo)

METODO

  1. Mettere entrambe le farine, il sale, lo zucchero e il lievito istantaneo in una ciotola capiente. Mescolare bene. Se si utilizza lo sciroppo d’acero, mescolarlo con 150 ml (½ tazza + 2 cucchiai) di latte vegetale e aggiungere nel passaggio successivo. Puoi usare una planetaria con un gancio per impastare invece di farlo a mano.
  2. Aggiungi il latte vegetale. Mescolate bene con un cucchiaio e poi le mani. Se l’impasto non si sta amalgamando e ci sono dei pezzetti asciutti, aggiungere un po’ più di latte vegetale, cucchiaino dopo cucchiaino. Se utilizzate una planetaria, aggiungete il latte poco alla volta, mentre la planetaria funziona alla velocità più bassa, fino a quando l’impasto non si sarà amalgamato.
  3. Una volta che l’impasto si è ben amalgamato, sformatelo su un piano di lavoro e lavoratelo fino a renderlo elastico e liscio: circa 8 minuti con le mani o 3 minuti a fuoco medio se si utilizza un mixer. Questo impasto deve essere morbido e un po’ appiccicoso ma maneggevole. Questa prima fase di impasto è importante in quanto permette al glutine di svilupparsi prima di aggiungere grasso, che ostacola lo sviluppo del glutine.
  4. Formate un disco piatto con l’impasto e adagiatevi sopra un po’ di burro vegano, chiudete l’impasto sul burro e iniziate a impastare aggiungendo altri cubetti di burro man mano che procedete. Se si utilizza un mixer, aggiungere il burro gradualmente mentre si lavora alla velocità più bassa. Di tanto in tanto, potrebbe essere necessario raschiare la ciotola e riposizionare l’impasto.
  5. A questo punto l’impasto sarà molto scivoloso e disordinato e sembrerà rovinato (vedi foto). Si riunirà di nuovo, ma necessita di essere impastato pazientemente per circa 20-25 minuti se si impasta a mano o circa 10 minuti se si utilizza un mixer.
  6. Una volta che l’impasto è liscio, elastico e di nuovo lucido, metterlo in una ciotola leggermente unta (oliare anche la parte superiore della palla di impasto), coprire con pellicola trasparente e lasciare riposare in frigorifero per una notte o in un luogo caldo finché non raddoppia di volume (circa 2-3 ore). Trovo utile fare una foto dell’impasto a questo punto per poter valutare se è abbastanza lievitato.
  7. Una volta che l’impasto è lievitato, tirate fuori l’aria. Pesare la palla di impasto e dividerla in 4 (o 8) pezzi uguali. Puoi anche fare 5 (o 10) panini più piccoli, se lo desideri.
  8. Forma ogni porzione dell’impasto in un sacco di soldi. Adagiatela, con la cucitura, su una superficie leggermente infarinata. Coprilo con una testa a coppa e arrotolalo contro la superficie per circa 30-60 secondi finché non inizi a sentire la superficie del panino tesa.
  9. Disporre i panini a forma di panino su una teglia foderata di carta facendo attenzione che ci sia abbastanza spazio intorno a ciascun panino. Se si prepara una quantità maggiore, utilizzare due teglie e cuocerle una dopo l’altra.
  10. Coprite i panini con un canovaccio e fateli lievitare per la seconda volta. Dovrebbero sembrare gonfi e circa il 20% più grandi, cosa che a seconda della temperatura ambiente richiederà circa 1 ora.
  11. Preriscaldare il forno a 200° C / 390° F e riempire una teglia piccola con 240 ml / 1 tazza di acqua.
  12. Mescolare lo zucchero con il latte vegetale e la salsa di soia fino a quando non si sarà sciolto. Glassate i panini e cospargeteli di semi (se utilizzati).
  13. Mettere sul fondo del forno una teglia con l’acqua, cuocere i panini per circa 15 minuti scoperti, quindi coprire con un foglio di carta stagnola e continuare la cottura per altri 10 minuti.
  14. Lascia che i panini si raffreddino completamente prima di tagliarli (la lama seghettata funziona meglio). Conservare al riparo dall’umidità per un massimo di 3 giorni o congelare per 2-3 mesi, anche se sono migliori il giorno in cui sono stati preparati.

APPUNTI

*FARINA: puoi prepararli con farina 100% per tutti gli usi se stai cercando un risultato super morbido. Io preferisco un impasto di farine per tutti gli usi e pane. Se si utilizza un solo tipo di farina, potrebbe essere necessario regolare la quantità di liquido poiché farine diverse hanno livelli di assorbenza diversi.

*SALE: se il tuo burro vegano contiene sale, potresti voler non aggiungere sale o utilizzare meno della metà della quantità indicata. Err sul lato della cautela quando si fa per la prima volta.

*LIEVITO: assicurarsi di utilizzare il tipo di lievito corretto e di attivarlo correttamente (se necessario). Io uso lievito istantaneoche non necessita di attivazione preventiva e viene aggiunto direttamente alla farina. Se si utilizza lievito secco attivoè necessario attivarlo in liquido (utilizzare parte del liquido destinato alla ricetta) PRIMA di aggiungerlo agli ingredienti secchi. Leggi le istruzioni sulla confezione per essere sicuro.

Questa ricetta produce 4 o 8 panini con un diametro di circa 9 cm / 3,5 pollici nel punto più largo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *