Bucha Bio chiude un round di sottoscrizione da 1,1 milioni di dollari per la pelle vegetale sostenibile – vegconomist

Azienda di biomateriali con sede negli Stati Uniti Buca Bio ha raccolto $ 1,1 milioni in un round di finanziamento seed in eccesso.

Bucha utilizzerà i finanziamenti per accelerare il lancio sul mercato dei suoi materiali a base biologica realizzati con nanocellulosa batterica. Ciò includerà la sicurezza dei co-produttori per scalare la produzione, fare nuove assunzioni e costruire sedi all’avanguardia a Houston.

L’azienda sta sviluppando due materiali a base biologica: SHORAI™, che è un’alternativa alla pelle; e HIKARI™, un materiale traslucido che si dice abbia capacità di lavorazione uniche. Bucha continua anche a lavorare su nuove tecnologie, tra cui biofibre, biopackaging e biocompositi duri. Questi materiali possono essere utilizzati in vari settori, come moda, automobilistico, articoli per la casa, elettronica ed edilizia.

Gli investitori nel round seed di Bucha includevano New Climate Ventures, Lifely VC, Beni VC, Alwyn Capital e Chris Zarou, CEO e fondatore di Visionary Music Group.

Buca Bio
© Bucha Bio

Nanocellulosa batterica

L’alternativa in pelle di Bucha Bio è composta da componenti a base biologica che possono essere riciclati e riutilizzati. L’azienda mira infine a creare un materiale completamente privo di plastica e biodegradabile con le stesse proprietà della pelle animale.

Dopo aver sviluppato con successo il suo prodotto e aver collaborato con vari marchi, Bucha ha annunciato a febbraio che si sarebbe trasferito da New York City a Houston. La città è stata scelta per il suo accesso a capitale di rischio, produttori di polimeri e prodotti chimici, potenziale di assunzione e università locali di alta qualità.

“È giunto il momento di una rapida crescita per i biomateriali”, ha affermato Eric Rubenstein, fondatore e amministratore delegato di New Climate Ventures. “Il team e lo sviluppo tecnico di Bucha Bio stanno avanzando di pari passo con le richieste delle partnership di marca e siamo entusiasti di supportarli mentre sfruttano questa opportunità globale”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *