Dove prende Starbucks i suoi chicchi di caffè? (Dati 2022)

Starbucks è probabilmente il marchio di caffè più famoso al mondo. Il loro caffè è noto per il suo aroma, morbidezza e sapori ricchi. Ma dove prende Starbucks i suoi chicchi di caffè?

Starbucks ottiene i suoi chicchi di caffè principalmente dall’America Latina, dall’Asia-Pacifico e dall’Africa. L’azienda acquista caffè da 30 paesi su 70 che producono caffè. Scelgono diversi paesi per l’importazione in modo da poter offrire ai propri clienti un’ampia varietà di aromi di caffè unici.

Starbucks sceglie regioni famose per le loro piante di caffè per acquistare il loro caffè.

Tuttavia, acquistano solo da aziende agricole che soddisfano i loro standard di produzione e lavoro etici. Questo articolo spiegherà perché all’azienda piace acquistare il suo caffè da più fonti.

Le regioni preferite di Starbucks per ottenere i chicchi di caffè

La regione e il clima hanno un impatto sul gusto del caffè. Ogni paese aggiunge il proprio sapore ai fagioli. Ecco perché Starbucks importa il suo caffè da diversi luoghi.

Ci sono circa 70 paesi che producono caffè e Starbucks acquista i suoi chicchi da almeno 30 di essi.

Ottenere caffè da vari paesi garantisce una fornitura costante. Inoltre, l’importazione di fagioli da tutto il mondo consente all’azienda di offrire una varietà di gusti.

Nonostante le sue origini in più di 30 paesi, il gigante del caffè privilegia soprattutto tre regioni: Asia-Pacifico, Africa e America Latina.

Ogni regione ha il proprio modo di piantare e raccogliere il caffè, che conferisce ai chicchi il loro sapore unico. La capacità di Starbucks di conservare questi sapori è il motivo per cui si trova al di sopra dei suoi concorrenti.

Vediamo che tipo di caffè Starbucks ottiene dalle sue tre regioni preferite.

America Latina

Starbucks compra 3% della fornitura totale di caffè nel mondoe la maggior parte proviene dall’America Latina. I fagioli di qui sono presenti in molte miscele Starbucks. La regione produce fagioli di alta qualità con un sapore immancabile.

Anche all’interno dell’America Latina, ogni paese ha un clima diverso che influenza il sapore del caffè. Ad esempio, i chicchi di caffè che l’azienda importa dal Costa Rica variano leggermente nel gusto rispetto ai chicchi brasiliani.

Chicchi di caffè brasiliani.
Chicchi di caffè brasiliani

L’America Latina è nota per tre sapori distintivi: coca, spezie morbide e noci.

I chicchi di caffè latinoamericani sono croccanti con l’acidità, rendendo il caffè “piccante”. L’acidità proviene dal suolo vulcanico, che è abbondante in paesi come il Costa Rica.

Un altro fattore per il gusto acido è il processo di fermentazione utilizzato dalle piante di caffè nella regione.

Asia-Pacifico

Starbucks acquista una parte sostanziale del suo caffè dall’Asia-Pacifico. Il sapore del caffè qui è unico e non disponibile da nessun’altra parte.

L’azienda utilizza questi sapori in molte delle sue miscele distintive.

Il caffè Asian Pacific è corposo, morbido e moderatamente acido. È terroso, erbaceo, morbido e sciropposo.

Africa

L’azienda ottiene i suoi sapori esotici dall’Africa, patria di alcuni sapori unici. Alcuni paesi africani come l’Etiopia sono famosi per le loro esportazioni di caffè.

Chicchi di caffè etiope.
Chicchi di caffè etiope

L’Africa dona al gigante del caffè i suoi aromi agrumati. Il caffè africano ha il sapore agrumi, cioccolato e frutti di bosco.

Da dove viene il caffè Starbucks Reserve?

Il programma di caffè Starbucks Reserve vende aromi monorigine. Vende questi sapori nei suoi bar e torrefazioni Starbucks di fascia alta.

Questo programma è per gli intenditori di caffè che preferiscono gusti specifici.

L’azienda acquista chicchi di caffè per Starbucks Reserve da una particolare azienda agricola o area per ogni lotto. Ogni località vende il proprio caffè di riserva in piccoli lotti.

Puoi dai un’occhiata a questo articolo completo per saperne di più su Starbucks Reserve e su come si differenzia da un normale negozio Starbucks.

Perché Starbucks non compra il caffè da un posto?

Ci sono diversi motivi per cui Starbucks non acquista il suo caffè da un solo posto:

Una varietà di sapori

Come accennato, ogni regione conferisce un gusto unico ai propri chicchi di caffè. Fattori come il suolo, il clima, ecc. Influiscono sul gusto.

Per aggiungere più sapori alle sue miscele, l’azienda acquista i suoi chicchi di caffè dalle migliori fattorie di tutto il mondo. Permette loro di offrire ai clienti un’ampia varietà di sapori autoctoni.

Qualsiasi amante del caffè ti dirà che i sapori colombiani hanno un gusto più nocciolato, mentre i sapori indonesiani sono più terrosi. C’è sicuramente una differenza notevole.

Fornitura sostenibile

Diversi fornitori sono un modo eccellente per garantire una fornitura sostenibile e ininterrotta di chicchi di caffè. Problemi come cattivi raccolti, infezioni dei raccolti, calamità naturali o disastri causati dall’uomo possono colpire qualsiasi regione in qualsiasi momento.

Se uno dei fornitori non riesce a tenere il passo con i normali livelli di produzione per questi motivi, l’azienda può dipendere da altri paesi per continuare la sua fornitura.

Inoltre, poiché ogni paese raccoglie il caffè in un periodo diverso dell’anno, l’acquisto da paesi diversi garantisce anche una fornitura regolare durante tutto l’anno.

Significa che Starbucks non esaurirà i chicchi di caffè in nessuna stagione.

La più grande catena di caffè del mondo deve avere una fornitura ininterrotta di caffè.

Perché Starbucks non compra caffè dagli Stati Uniti?

Starbucks prende il suo caffè da diverse parti del mondo e porta i chicchi a casa. I chicchi di caffè vengono tostati negli Stati Uniti.

Tuttavia, non acquista caffè dalla sua patria.

Il motivo è semplice: pur essendo il primo importatore di caffè al mondo, gli Stati Uniti non producono caffè in quantità sostanziali. Ci sono diversi motivi per cui:

Clima

La maggior parte del clima negli Stati Uniti non è adatto alla coltivazione del caffè. La pianta del caffè richiede un clima tropicale, prevalente nelle regioni più vicine all’equatore, la zona nota come “Cintura di fagioli.”

Cerchiamo di capire il tipo di clima di cui hanno bisogno le piante di caffè.

Le temperature non devono oscillare troppo, anche durante il giorno e la notte. Inoltre, la pianta non ama la luce solare diretta, quindi è importante proteggere la pianta dal sole.

E non basta che la zona sia calda: non deve essere suscettibile al gelo e deve resistere a invasioni di parassiti su larga scala.

Un altro importante fattore climatico è la pioggia. Gli Stati Uniti non hanno molti posti con precipitazioni prevedibili.

La pianta del caffè deve avere una distribuzione uniforme delle precipitazioni durante tutto l’anno, di solito da 1 a 1,5 metri all’anno.

Lavoro duro e faticoso

Il costo del lavoro è un altro motivo per cui l’importazione di caffè è un’opzione migliore per Starbucks.

La manodopera è costosa negli Stati Uniti rispetto ai principali paesi importatori di caffè. Inoltre, non c’è abbastanza manodopera sul campo per sostenere enormi piante di caffè.

Le dimensioni dell’azienda renderebbero estremamente costosa la produzione di caffè negli Stati Uniti.

Tuttavia, Starbucks si assicura di acquistare il suo caffè da fattorie in cui i lavoratori ricevono salari equi e i proprietari delle fattorie non violano alcun codice etico.

Starbucks si rifornisce eticamente del 99% del suo caffè, una pietra miliare per un’operazione delle sue dimensioni.

Da dove prende Starbucks la sua famosa miscela Pike Place?

The Pike Place è la miscela caratteristica di Starbucks. È una miscela di fagioli scuri liscia, corposa e forte. L’aroma nei caffè Starbucks di solito proviene dall’arrosto di Pike Place.

La miscela 100% Arabica è certificata Kosher e proviene dall’Asia-Pacifico e dall’America Latina. È un tributo alla prima sede di Seattle del gigante del caffè.

Alcune delle miscele Starbucks più famose e la loro origine

Come tutti sappiamo, The Pike Place è la miscela principale dell’azienda, ma ci sono molti sapori che fanno tornare i clienti.

È giunto il momento di parlare di alcune delle più popolari tostature di caffè che Starbucks acquista per te da diverse parti del mondo.

La miscela per la colazione

The Breakfast Blend è un nome familiare e piuttosto uno dei preferiti per il suo sapore piccante e brillante. Starbucks lo porta dall’America Latina e dà una tostatura media ai fagioli.

Il caffè utilizzato per questa miscela è 100% Arabica e dona un morbido sapore speziato, di nocciola e zuccherino. La miscela per la colazione è una scelta eccellente per la produzione di birra fatta in casa.

Miscela per la colazione Starbucks

  • Starbucks offre un caffè eccezionale, tazza dopo tazza, con questo sacchetto da 18 once di caffè in grani interi a tostatura media per la colazione
  • Note di zucchero di canna e arancia dolce si mescolano nel nostro caffè a tostatura media più leggero

Caffè Verona

Caffé Verona è una scelta popolare per gli amanti del caffè che preferiscono una tostatura scura. La miscela corposa ha molteplici origini in America Latina e Asia-Pacifico.

È adatto per la preparazione casalinga se ti piace il tuo caffè forte con un gusto non troppo amaro e non troppo zuccherato.

Con Caffé Verona ottieni un delizioso sapore di caramello e cacao fondente.

Starbucks Caffé Verona Chicchi di caffè

  • Starbucks offre un caffè eccezionale, tazza dopo tazza, con questo sacchetto da 18 once di caffè in chicchi interi tostato scuro Caffè Verona
  • Un caffè tostato scuro ben bilanciato e ricco, la miscela Starbucks Caffè Verona è una tostatura scura leggendaria con note di cacao fondente e zucchero caramellato

Pike Place Decaffeinato

Starbucks ti copre se ami Pike Place ma vuoi un decaffeinato. L’origine della miscela è simile a quella di Pike Place: America Latina e Asia-Pacifico.

Tuttavia, questo caffè non ti terrà sveglio la notte. Il sapore decaffeinato ha meno amarezza rispetto alla miscela scura e ti dà un sapore di cioccolato nocciola.

Caffè decaffeinato Starbucks Pike Place

  • Decaf Pike Place Roast è ben arrotondato con sottili note di cacao e noci tostate che bilanciano la morbida sensazione in bocca
  • Goditi il ​​caffè Starbucks che ami senza uscire di casa

Miscela Starbucks Brasile

Come suggerisce il nome, questa miscela proviene dal Brasile. Il caffè ha note fruttate e luminose e un sapore acidulo.

Tuttavia, lo svantaggio di questa miscela è che è piuttosto difficile da trovare.

Potresti essere in grado di ordinarlo online dal sito Web ufficiale di Starbucks, ma il tuo negozio di alimentari locale potrebbe non averlo.

Conclusione

Starbucks va ben oltre per offrire una varietà di gusti di caffè. Hanno raggiunto questo obiettivo importando chicchi di caffè da un’ampia varietà di paesi in America Latina, Asia-Pacifico e Africa.

L’azienda crede nel mantenere i sapori autoctoni e l’unicità di ogni regione nei suoi arrosti. Hanno fornitori in tutto il mondo per garantire una fornitura interrotta di caffè a tutte le sue sedi.

I bellissimi aromi e sapori mostrano l’impegno dell’azienda nell’offrire i sapori più autentici ai propri clienti.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *