FoodValley Challenge cerca prodotti a base vegetale nutrienti e riciclati – vegconomist

Organizzazione internazionale per l’alimentazione sostenibile Food Valley NL ha lanciato una nuova sfida per le startup che sviluppano prodotti a base vegetale nutrienti e riciclati.

Foodvalley sta cercando la prossima generazione di alimenti a base vegetale per aiutare a sfamare una popolazione globale in rapida crescita. Secondo l’organizzazione, mentre molti prodotti a base di proteine ​​alternative hanno un gusto e una struttura eccellenti, il loro valore nutritivo potrebbe essere migliorato.

Inoltre, ci sono diversi flussi collaterali dell’industria alimentare, come i sottoprodotti del grano e i panelli di pressatura dalla produzione di olio vegetale, che potrebbero essere potenzialmente utilizzati per produrre carne e prodotti lattiero-caseari a base vegetale, riducendo gli sprechi. Questi sottoprodotti sono spesso ricchi di proteine, ricchi di fibre e poveri di zuccheri, il che li rende nutrienti e sostenibili.

Le startup che si candidano per la sfida dovrebbero idealmente soddisfare entrambi i criteri, producendo proteine ​​​​di origine vegetale che sono nutrienti e contengono ingredienti riciclati. FoodValley è particolarmente ansioso di ascoltare i produttori che prendono di mira specifici gruppi demografici, come atleti o bambini.

Latte di nocciolo di Wunderkern
© Wunderkern

Prodotti a base vegetale riciclati

Un numero crescente di aziende utilizza i sottoprodotti dell’industria alimentare per realizzare alimenti vegetali innovativi. Questi includono Wunderkern, che ha sviluppato latti vegetali a base di noccioli di albicocca, e Luya, un produttore di carne alternativa che utilizza l’okara (un sottoprodotto della produzione di tofu e latte di soia) come ingrediente principale. Un altro esempio è More Foods di Israele, che produce alternative alla carne da semi di zucca e girasole riciclati.

Accelerare l’innovazione

Come parte della nuova sfida, FoodValley sosterrà i candidati prescelti accelerando l’innovazione e la crescita del business. Ciò può includere l’accesso a strutture, risorse, investitori e potenziali partnership.

Le aziende più promettenti riceveranno supporto per sviluppare e commercializzare ulteriormente i loro prodotti. Le domande per la sfida saranno aperte fino al 15 novembre.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *