Il caffè decaffeinato contiene caffeina?

Questa è una delle domande più frequenti sul caffè sul web:

Il caffè decaffeinato contiene caffeina?

Bene, una tazza di caffè decaffeinato della stessa dimensione ha livelli di caffeina compresi tra 2 mg e 15 mg di caffeina a seconda del processo di decaffeinizzazione, del metodo di preparazione, della varietà di caffè e del livello di tostatura del caffè.

Per fare un confronto, il normale caffè con caffeina contiene tra 120 mg e 180 mg di caffeina.

Quindi, in sostanza, la caffeina in una tazza di caffè decaffeinato è trascurabile.

Tuttavia, la variabile che influenza maggiormente il livello di caffeina è quale processo di decaffeinazione viene utilizzato per decaffeinare i chicchi di caffè.

Analizziamo i livelli di caffeina dei tre principali processi di decaffeinizzazione come segue:

1) Il processo del caffè decaffeinato al cloruro di metilene

2) Il processo del caffè decaffeinato CO2 “Acqua frizzante”.

3) Il processo svizzero del caffè decaffeinato con acqua

In ordine dalla caffeina più bassa a quella più alta, i livelli di caffeina in questi processi di decaffeinizzazione sono i seguenti:

Il Processo svizzero di decaffeinato all’acqua è certificato privo di caffeina al 99,9% e utilizza solo acqua (senza sostanze chimiche) per decaffeinare i chicchi.

Il Processo di decaffeinato CO2 il contenuto di caffeina non è chiaro: non siamo in grado di trovare informazioni su quanta caffeina sia contenuta nel caffè decaffeinato con processo CO2. Spesso chiamato processo “acqua frizzante”, utilizza la CO2 per rimuovere la caffeina dai chicchi di caffè verde invece di un solvente chimico. Ma non siamo stati in grado di accertare quale sia il livello di caffeina tipico del processo di CO2.

Il Processo di decaffeinato con cloruro di metilene è decaffeinato a un livello privo di caffeina del 96-97% ed è un processo in base al quale un solvente chimico chiamato cloruro di metilene viene utilizzato per rimuovere la caffeina dai chicchi di caffè, quindi può contenere livelli di caffeina del 2-3%.

Il cloruro di metilene è il metodo di decaffeinizzazione più diffuso al mondo. Se non si fa menzione del processo di decaffeinizzazione su un pacchetto di caffè o caffè istantaneo, è lecito ritenere che il cloruro di metilene sia stato utilizzato per decaffeinare i chicchi.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *