Lo Stroop Club texano-olandese annuncia una nuova direzione basata sulla pianta – vegconomist

Club Stroopun produttore di biscotti tradizionali olandesi con waffle al caramello, ha rilanciato i suoi prodotti come vegani e certificati biologici. Inoltre, l’azienda annuncia il lancio di una linea di sciroppo per pancake e waffle, anche vegano e biologico.

Quando lo Stroop Club è stato fondato nel 2015 da Chantal Piëtn e Tako Vermeulen, la sua missione era quella di superare le barriere culturali vendendo i tradizionali stroopwafel olandesi (biscotti con cialde al caramello).

Il sito web di Stroop dichiara: “Cos’altro potrei portare se non il nostro ferro stroopwafel quando siamo emigrati negli Stati Uniti alla fine del 2015? Condividere qualcosa di così dolce e così tradizionalmente olandese, ha immediatamente unito le nostre culture. Avanti veloce fino al 2022, abbiamo persino migliorato la nostra ricetta rendendola completamente biologica e 100% vegetale!

In un’intervista per BiogiornaleVermeulen ha spiegato di aver vinto la Green Card Lottery, di essersi trasferito in Texas e di aver deciso di fare qualcosa di tipicamente olandese con Chantal. Il pubblico adorava i suoi biscotti con waffle al caramello e, subito dopo aver lanciato i primi prodotti, stavano già vendendo al mercato di un contadino.

Passaggio logico

Dopo molti anni passati a competere nella categoria degli snack e a conoscere le tendenze, la mossa logica dello Stroop Club è stata quella di realizzare una versione vegana del suo stroopwafel, lavorare con ingredienti biologici e utilizzare imballaggi sostenibili, spiega l’azienda.

biscotti vegan al caramello
© Stroop Club

Il viaggio di Stroop Club per diventare un marchio a base vegetale e sostenibile è durato circa un anno. L’azienda si è procurata ingredienti etici e di origine vegetale e ha anche trovato modi per ridurre al minimo il suo impatto sul pianeta. Per la maggior parte dei suoi prodotti, Stroop Club utilizza ora un imballaggio diverso realizzato con cellophane compostabile da cortile e cartone riciclato al 100% post-consumo, e “trovare nuove fonti è stato difficile con pochissime opzioni”, ha aggiunto Vermeulen.

Ad oggi, quasi tutti i suoi biscotti waffle al caramello sono a base vegetale. Il suo stroopwafel senza glutine non è ancora vegano e sta aspettando un sostituto dell’uovo appropriato che si fonda in modo appropriato con la tradizionale ricetta del biscotto waffle.

biscotti vegan al caramello ripieni
© Stroop Club

Chantal Piëtn, CEO di Stroop Club, ha commentato il rilancio: “Siamo una piccolissima azienda; siamo solo io e Tako, mio ​​marito. Per quanto piccoli siamo, riteniamo di poter avere un impatto positivo e di avere la responsabilità di gestire la nostra attività nel modo più sostenibile possibile. Siamo super felici di aver rilanciato con tutti gli stroopies vegani! Inoltre, ricerchiamo e testiamo continuamente nuovi materiali di imballaggio. Stiamo ancora cercando rotoli compostabili, ma la tecnologia semplicemente non c’è ancora”.

I sapori di stroopwafel vegani includono caramello tradizionale, caramello al caffè, caramello al cioccolato e caramello chai. Tutti i prodotti sono in vendita sul suo sito web.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *