Mycorena e Revo Foods svilupperanno un “segmento di prodotti simili alla carne completamente nuovo” per Alt Seafood – vegconomist

Specialista in micoproteine Micorena ed esperto di pesce stampato in 3D Alimenti Revo hanno avviato una collaborazione di ricerca per sviluppare una micoproteina adatta per la stampa 3D di prodotti ittici alternativi.

“Crediamo che creeremo dei prodotti davvero unici”

La micoproteina stampabile avrà una consistenza fibrosa morbida, un colore chiaro e un gusto neutro, il che la rende particolarmente adatta alle alternative ai frutti di mare, secondo le aziende.

L’austriaca Revo Foods afferma: “Potendo combinare le proprietà simili alla carne delle micoproteine ​​con le possibilità di modellatura illimitate della stampa 3D di alimenti, è possibile creare un segmento di prodotti simili alla carne completamente nuovo e realistico”.

REVO x Mycorena
Immagine per gentile concessione di Revo Foods

Revo Foods sta sviluppando nuove tecnologie di lavorazione degli alimenti, inclusa la tecnologia 3D, per prodotti ittici a base vegetale, comprese le sue alternative al salmone e al tonno, che stanno già riscontrando successo al dettaglio in tutta Europa. Più di recente, Revo ha annunciato il lancio in Austria dei nuovi prodotti Revo Gravlax, Revo Salmon Spread e Revo Tuna Spread, che saranno lanciati in Germania, Danimarca e Regno Unito.

Potenziale enorme

“La micoproteina è un ingrediente molto interessante per le alternative vegane ai frutti di mare, tuttavia, in precedenza eravamo limitati a utilizzarlo nel nostro processo di stampa alimentare 3D proprietario poiché il comportamento fibroso era alterato. Con questa nuova collaborazione con Mycorena, vediamo un enorme potenziale per sviluppare ulteriormente la micoproteina stampabile, che può portare le alternative a base di carne e frutti di mare al livello di qualità successivo, necessario per l’adozione su larga scala da parte dei consumatori”, afferma Robin Simsa, CEO di Revo Foods.

Fette di salmone Revo Foods
© Revo Foods

La svedese Mycorena, che ha creato una proteina proprietaria chiamata Promyc, è andata sempre più rafforzandosi seguendo quella che ha affermato di essere la più grande proteina alternativa di serie A dei paesi nordici, per un importo di 24 milioni di euro, questo marzo.

Questo ottobre Mycorena ha assunto Bernhard Ilerup di Quorn come Head of Commercial Growth e ha collaborato con marchi come Lantmännen, Tetra Pak, Peas of Heaven e Rebl Eats solo negli ultimi mesi.

Tecnologia MEAT per pollo
© Mycorena

“Siamo sempre stati interessati alla stampa 3D degli alimenti e abbiamo visto che la creazione di un materiale micelio stampabile avrebbe probabilmente aperto le porte alla creazione di prodotti straordinari e unici. Con questa tecnologia, le possibilità di consistenza e forma sono su un altro livello rispetto agli attuali analoghi della carne, essendo limitate solo dall’immaginazione, non dai metodi di lavorazione”, afferma Paulo Teixeira, CIO di Mycorena.

“Siamo molto entusiasti di rivelare finalmente la nostra collaborazione con Revo Foods. Crediamo che qui creeremo dei prodotti davvero unici, rendendo facile per i consumatori gustare deliziosi frutti di mare in modo sano e sostenibile”, aggiunge Kristina Karlsson, R&D Manager di Mycorena.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *