Organizza una tazza di caffè a casa

Un tavolo in legno con tazze di porcellana disposte davanti a sacchi di caffè.  Le buste rappresentano ciascuna un caffè diverso che verrà degustato.

Organizzare una tazza di caffè con amici e familiari può essere il modo perfetto per iniziare a saperne di più sul caffè divertendosi allo stesso tempo (e bevendo molto caffè, ovviamente).

DI TANYA NANETTI
CORRISPONDENTE ONLINE SENIOR

Foto di copertina di Tanya Nanetti

Grazie al suo procedimento facile e ripetibile, la coppettazione in casa è un ottimo modo per provare nuovi caffè e confrontarli, iniziare a riconoscere nuovi sapori e nuove caratteristiche e addentrarsi nel mondo meravigliosamente complesso del caffè.

Non sono necessari molti strumenti per organizzare una coppettazione; se sei già un produttore di caffè, probabilmente ne hai molti a portata di mano!

Di cosa avrai bisogno

  • Un bollitore (se ne avete uno con controllo della temperatura, ancora meglio)
  • Una scala
  • Un macinacaffè
  • Tazze o ciotole (tanti quanti sono i caffè da provare, tutti della stessa dimensione e forma, circa 200/220ml)
  • Cucchiai (uno a persona)
  • Un timer
  • Due o tre bicchieri pieni di acqua calda (per sciacquare i cucchiai)
  • Alcune tazze sputate
  • Acqua potabile e bicchieri
  • Ruota degli aromi (opzionale)
  • Caffè, tutte le bustine che vuoi provare: da cinque a sette caffè di origini diverse, possibilmente lavorati in modo diverso, è un buon punto di partenza
Tazze da caffè contenenti caffè macinato, etichettate con foglietti di carta.  Stanno aspettando di essere ricoperti di acqua bollente per la preparazione.
L’etichettatura delle tazze di caffè ti aiuterà a tenere traccia di ciò che hai assaggiato. Foto di Tanya Nanetti.

Iniziare

Inizia preparando in linea retta tutte le tazze che vuoi usare per la coppettazione, una per ogni caffè. Etichetta il fondo per essere sicuro che se succede qualcosa e le tazze si confondono, saprai comunque quale caffè c’era in quale tazza.

Macina i caffè in modo leggermente più grossolano rispetto alla tua classica dimensione del versatore (circa 25 clic sul Comandante dovrebbero andare bene), metti ogni caffè nella sua tazza e annusa.

Nel frattempo scaldate l’acqua. Se il tuo bollitore ha il controllo della temperatura, 92°C (198°F) è perfetto. Altrimenti fate bollire l’acqua e poi aspettate due minuti prima di versarla per farla raffreddare un po’.

Una mano versa l'acqua calda da un bollitore a collo d'oca sui fondi di caffè in tazze di vetro trasparente.
Un bollitore a collo d’oca ti aiuta a versare un flusso d’acqua uniforme. Foto di Nuno Alexandre.

Versare

Avviare il timer e iniziare a versare l’acqua sul primo caffè, procedendo lungo la linea e versando l’acqua sempre nello stesso stile. Riempi ciascuno con un rapporto di 17:1 tra acqua e caffè. Nota che se hai molti caffè, un bollitore d’acqua non sarà sufficiente, quindi preparati a chiedere a qualcuno di scaldare dell’acqua in più mentre inizi a versare.

Una persona usa due cucchiai per rompere la crosta dei fondi di caffè sopra una tazza di caffè in porcellana bianca durante la coppettazione.
La rottura della crosta dei fondi libera i gas nella tazza. Foto di Nuno Alexandre.

Rompere la crosta

Quando il timer raggiunge i quattro minuti, rompi la crosta sopra le tazzine con il dorso di un cucchiaio: quando la crosta si rompe, il caffè rilascerà dei gas. Non dimenticare di annusare, cercando di catturare alcuni aromi. Quindi, aiutandovi con un secondo cucchiaio, eliminate la crosta. Fai lo stesso per ogni caffè, seguendo la linea.

Degustazione

Quando il timer raggiunge i 10 minuti, è finalmente il momento di iniziare la degustazione. Prendi un cucchiaio del primo caffè e bevilo velocemente: questo ti aiuterà a distribuire meglio il caffè in tutta la bocca, così potrai assaporare più aromi e sapori. Ripetere per tutte le tazze seguendo la linea, ricordandosi di risciacquare il cucchiaio dopo ogni assaggio.

Assaggia ogni caffè più volte fino a quando non si raffredda; in questo modo potrai notare come cambia un caffè quando si raffredda. Lungo la strada, ricordati di mantenerti sempre idratato bevendo abbastanza acqua. E se il caffè inizia ad essere troppo, non vergognarti di usare una tazza sputatrice per sputare dopo l’assaggio.

Lo stesso tavolo in legno, tazze di porcellana e bustine di caffè.  Un uomo si china sul caffè per annusare mentre viene preparato nella tazza, preparandosi per essere gustato.
Annusare il caffè ti aiuterà a prepararti ad assaporare i sapori presenti. Foto di Tanya Nanetti.

Assapora i Sapori

Cosa dovresti cercare? Inizia con le caratteristiche di base: acidità, amarezza e dolcezza. Pensa al corpo: è magro? Ha una sensazione vellutata? Considera la tostatura e il retrogusto. (Indugia? È amaro o dolce?)

Lungo la strada, inizia a notare qualsiasi sapore tu possa riconoscere: Avere una delle tante versioni della Ruota del gusto a portata di mano, facilmente disponibile online come quella proposta da Counter Culture Coffeepuò davvero aiutare.

Inizia dal centro e prova a classificare qualsiasi sapore tu possa assaggiare. È qualcosa che ti ricorda il cioccolato? O forse più di qualche tipo di frutta?

Quindi, dopo aver individuato una categoria di macro, cerca di essere più specifico. Forse il sapore fruttato che hai scoperto sa davvero di frutta tropicale. Potrebbe essere mango? O forse cocco?

E così via.

Questa è solo una procedura di coppettazione di base, perfetta per trascorrere un paio d’ore con amici e familiari divertendosi e imparando a conoscere il caffè, ma ci sono molti modi diversi per “aggiornare” l’esperienza di coppettazione.

Alcune variazioni

Prova due tazze di ogni caffè, per confrontarle e vedere se differiscono in qualche modo. Oppure prova una coppettazione alla cieca (dove non sai quale caffè stai assaggiando perché hai mescolato le tazze sul tavolo). Questo può essere un modo divertente per approfondire i gusti mentre provi a indovinare quale caffè è quale.

Un’altra opzione: prova il metodo professionale, assaggiando i caffè compilando un modulo di degustazione. Usare un modulo profilo aromatico o il funzionario modulo SCAA; ci sono molte versioni diverse che possono aiutarti a mettere in ordine i tuoi pensieri, dandoti un’idea più chiara di ciò che stai coppettando.

Più copi, più imparerai. Ma non dimenticare che quello che stai facendo non è una competizione, solo un bel modo per saperne di più sul caffè e, naturalmente, divertirti con gli amici!

CIRCA L’AUTORE

Chiedi a Nanetti (lei/lei) è una barista di specialità di caffè, una viaggiatrice e una sognatrice. Quando non è dietro la macchina del caffè (o visitando qualche angolo nascosto del mondo), è impegnata a scrivere per Insurrezione del caffèun sito web sulle specialità di caffè che sta creando insieme al suo ragazzo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *