Puoi bere caffè durante l’allattamento? La risposta sorprendente!

primo piano donna che tiene una tazza di caffè

Ah, caffè. Nettare degli dei e vitale per rimanere svegli, in particolare se sei una mamma con un neonato e un programma di sonno pazzesco. La caffeina che si trova nel caffè può essere l’unica cosa che ci fa passare la giornata a volte, ma è sicuro consumarla durante l’allattamento? Dopotutto, il caffè è uno stimolante, quindi quanto ne verrà trasmesso al tuo piccolo?

Se ti stai chiedendo se puoi bere un caffè durante l’allattamento, sarai sollevato di sapere che la risposta è sì!

Ma (c’è sempre un ma), puoi berlo solo in quantità limitate. E se il tuo bambino risulta essere super sensibile alle piccole quantità che riceve dal tuo latte materno, dovrai apportare alcune modifiche quando lo allatti (o astieniti temporaneamente dal caffè).

Ecco le informazioni sul bere caffè durante l’allattamento, compreso quanto è sicuro da consumare, quanto viene trasmesso attraverso il latte materno, i segni che il tuo piccolo è sensibile alla caffeina e cosa fare se lo è.

divisore 3

Quanto caffè è sicuro consumare durante l’allattamento?

Secondo il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattieL’assunzione di caffeina per le mamme che allattano dovrebbe essere limitata a 300 mg o meno al giorno (circa 2-3 tazze di caffè). All’incirca 1% della caffeina che consumi durante l’allattamento poi passa al tuo bambino, il che non sembra molto, giusto? Tuttavia, i bambini non sono in grado di elaborare la caffeina velocemente come gli adulti, quindi lo stimolante rimane nel loro sistema più a lungo. Per i neonati, la caffeina rimane per alcuni giorni, mentre i bambini sono in giro 6 mesi avrà solo la caffeina nel loro sistema per circa 2 ore e mezza, più o meno come l’adulto medio.

Quindi, più di 300 mg di caffeina al giorno potrebbero non essere ottimi per tuo figlio. Potrebbe anche non essere eccezionale per te. Se tu eccesso di caffeinapotresti provare ansia, insonnia, battito cardiaco accelerato, nervosismo e altro ancora. Nessuno ne ha bisogno nel migliore dei casi, tanto meno quando ha a che fare con un neonato!

madre che allatta il neonato mentre beve il caffè
Credito immagine: Dmitry Naumov, Shutterstock

Come faccio a sapere se il mio bambino è sensibile alla caffeina?

Se il tuo bambino è sensibile alla caffeina, vedrai uno o più dei seguenti elementi segni:

  • Irrequietezza
  • Pignoleria
  • Difficoltà ad addormentarsi o rimanere addormentati

Se pensi che il tuo bambino non stia gestendo bene la caffeina, non devi necessariamente astenerti dal caffè. Invece, potresti provare:

  • Ridurre la quantità di caffè che stai bevendo (diciamo, da 3 tazze al giorno a 1 tazza) per vedere se questo risolve il problema
  • Dare da mangiare al bambino prima di bere il caffè. Bevi il caffè dopo la poppata, quindi attendi almeno 3 ore prima di nutrire di nuovo, in modo che la caffeina sia fuori dal tuo sistema.

Ma se nessuno di questi è utile per rimettere in sesto il tuo bambino, probabilmente dovrai prenderti un anno sabbatico dal caffè.

divisore 2

Pensieri finali

Bere caffè durante l’allattamento è perfettamente sicuro per il tuo bambino. Ma dovrai limitare la quantità di caffeina che consumi ogni giorno a 300 mg o meno. C’è anche la possibilità che il tuo piccolo sia più sensibile alla caffeina (soprattutto i neonati), il che significa che la quantità di caffeina che riceve attraverso il latte materno potrebbe renderlo irrequieto o pignolo. Se ciò accade, riduci il consumo di caffeina o dai da mangiare al tuo bambino prima di bere il caffè. E se quelli non aiutano, allora, sfortunatamente, probabilmente dovrai rinunciare alla caffeina per un po’.


Credito immagine in primo piano: Kelly Sikkema, Unsplash

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *