Puoi bere un caffè vecchio di un giorno? Cosa sapere!

una tazza di caffè

La maggior parte degli amanti del caffè si sono ritrovati a chiedersi se sia giusto bere quel caffè vecchio di un giorno che è stato lasciato fuori dal giorno prima. A volte hai fretta di uscire dalla porta ma hai bisogno di quella dose rapida di caffeina, o forse non hai più caffè per una bevanda fresca.

Indipendentemente da ciò, devi sapere se va bene concedersi quel caffè di un giorno se ti trovi in ​​qualsiasi circostanza che potrebbe giustificarlo. A differenza di altre bevande, non dovrai preoccuparti che il caffè sia rancido o pieno di batteri dopo esserti seduto fuori per un giorno.

Anche se certamente non avrà il sapore e la freschezza di un infuso fresco, potresti tecnicamente berlo se lo desideri. Tuttavia, tLa raccomandazione è di evitare di bere caffè che abbia più di 12 ore, a meno che non sia stato conservato in un contenitore sigillato in frigorifero. Le raccomandazioni cambiano se usi la panna, quindi esaminiamo un po’ più in dettaglio cosa succede al caffè quando viene omesso.

divisore 3

Cosa succede quando il caffè viene lasciato fuori?

Il caffè e tutti gli altri cibi e bevande subiscono un processo noto come ossidazione quando vengono esclusi. L’ossidazione è una reazione a catena che si verifica in presenza di ossigeno. Questo processo è responsabile del deterioramento della qualità di cibi e bevande che porta a un cambiamento nell’odore e nel sapore.

L’ossidazione influisce sulle cose in modo diverso, il processo può variare in base agli ingredienti, al tipo di imballaggio, ai metodi di conservazione e persino al tipo di lavorazione che il cibo o la bevanda ha subito. In definitiva, l’ossidazione causerà la crescita batterica e porterà all’irrancidimento.

due bicchieri di caffè sul tavolo
Credito immagine: Victor Freitas, Pexels

Ossidazione del caffè

Dopo l’infusione, il caffè mantiene in genere la sua freschezza per circa 1 o 2 ore, ma una volta a contatto con l’ossigeno, inizierà il processo di degradazione. Se hai mai bevuto una tazza di caffè poche ore dopo la tua preparazione mattutina, probabilmente hai notato un cambiamento nel gusto e nell’aroma, anche se può essere minimo, è perché sta avvenendo l’ossidazione.

Il caffè alla fine si ammufferà se lasciato fuori troppo a lungo. Se hai mai lasciato il caffè nella caffettiera per alcuni giorni per sbaglio, probabilmente hai notato la formazione di muffe che galleggiavano nella parte superiore. Proprio come i terreni inizieranno a modellarsi dopo essere stati passati attraverso la macchina. Questo è lo stesso motivo per cui le mele iniziano a diventare marroni dopo essere state affettate.

Si consiglia vivamente di bere il caffè nero entro 12 ore dalla preparazione per essere sicuri e ridurre il rischio di ingestione di batteri o muffe. Questo non significa che non sarà sicuro da bere dopo 24 ore, perché si ossida più lentamente di altri alimenti, ma è meglio peccare per eccesso di cautela.

Inoltre, il profilo aromatico e l’odore del caffè saranno fortemente alterati a causa della degradazione del composto chimico e della maggiore acidità.

Cosa succede se metto latte o panna nel mio caffè?

Se metti la panna nel tuo caffè, come fanno molti di noi, le regole sono drasticamente diverse. Non dovresti bere caffè di un giorno che è stato lasciato fuori con la panna già miscelata. Qualsiasi caffè che è già stato miscelato con la panna, dovrebbe essere consumato entro 1 o 2 ore.

Anche il caffè freddo che è già stato miscelato con la panna dovrà essere consumato entro 2 ore se lasciato a temperatura ambiente. Tuttavia, puoi mettere il caffè preparato a freddo all’interno di un contenitore ermetico e conservarlo in frigorifero per un massimo di 2 giorni per mantenere la freschezza.

mano maschile che tiene una tazza di caffè nero
Credito immagine: Evansvostro, Shutterstock

Suggerimenti per bere il caffè di un giorno (se necessario)

In un mondo perfetto, non dovresti mai bere un caffè vecchio di un giorno, ma se ti ritrovi a corto di tempo o hai finito i fondi di caffè per una birra fresca, fidati di noi, capiamo perfettamente. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti se hai bisogno di bere quel caffè di un giorno.

Non riscaldare

Una volta che lo scaldino della macchina da caffè si spegne, il caffè inizia a raffreddarsi. Si potrebbe pensare che sarebbe una buona idea riscaldare il vecchio caffè ma ripensarci. Il processo di riscaldamento non farà che ossidare il caffè più velocemente, rendendolo ancora più amaro. Il riscaldamento dovrebbe essere fatto solo entro le prime due ore dopo la preparazione, altrimenti saltalo.

Mettilo in frigorifero

Se non riesci a farcela tutta ma vuoi assaporarla invece di dover preparare qualcosa di fresco, metti il ​​caffè in frigorifero per aiutare a rallentare il processo di ossidazione. Ciò contribuirà a preservare il sapore e l’aroma.

Versare sul ghiaccio e utilizzare la panna

Se hai lasciato il caffè fuori oltre il punto di riscaldamento e hai un disperato bisogno di quella soluzione rapida di un giorno, versalo sul ghiaccio e aggiustalo. Abbiamo già spiegato perché non dovresti mai riscaldare, anche se sei un amante di quel caffè mattutino rilassante e caldo, ma il caffè freddo lo è. L’aggiunta di un po’ di crema o altri mix-in aiuterà a ridurre al minimo quel sapore poco brillante e stantio.

un bicchiere di caffè freddo su un tavolo di legno scuro
Credito immagine: StockSnap, Pixabay

Per quanto tempo è buono il caffè freddo?

Ora che abbiamo menzionato di aver versato il caffè di un giorno su del ghiaccio, toccheremo la base per quegli amanti del caffè freddo là fuori. La preparazione a freddo è un processo completamente diverso e il caffè avrà una durata di conservazione molto più lunga rispetto al caffè caldo.

La maggiore durata di conservazione è uno dei migliori vantaggi dell’infuso freddo, oltre a fornire agli appassionati di caffè un modo fresco e rinfrescante per concedersi la loro bevanda preferita. Il caffè freddo rimarrà fresco per diversi giorni. Ricorda che il caffè freddo non è lo stesso che versare il caffè preparato regolarmente sul ghiaccio.

L’infuso freddo manterrà il suo sapore fino a 7 giorni e può durare fino a 10. Tuttavia, potresti iniziare a notare che la stantia inizia a prendere il sopravvento dopo quei 7 giorni. Tuttavia, dovrà essere conservato correttamente per mantenere questa freschezza. È meglio conservarlo in frigorifero all’interno di un contenitore di vetro che può essere chiuso ermeticamente.

Segni che la tua birra fredda sta andando a male

Come il caffè caldo, l’infuso freddo subirà lo stesso processo di ossidazione, ma a un ritmo molto più lento, ecco alcune indicazioni che il tuo infuso freddo si sta avviando o è andato a male:

  • Sapore stantio o acido
  • Mancanza di aroma
  • Sapore diminuito
  • Nessun colpo di caffeina evidente
  • Odore rancido
  • Muffa visibile

divisore 5

Pensieri finali

Non consigliamo di bere caffè di un giorno, anche se a volte sembra che la situazione lo richieda. Poiché il caffè subisce il processo di ossidazione più lentamente di altri alimenti, tecnicamente puoi consumare caffè di un giorno senza troppi rischi di muffe o crescita batterica, ma come regola generale, è meglio berlo entro 12 ore. Ci sono alcuni consigli utili per rinfrescare quel vecchio caffè se devi ricorrere ad esso, ma diciamo viziati e vai a prenderti una tazza fresca.


Credito immagine in primo piano: samer daboul, Pexels

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *