Quanto tempo sta bene il caffè nel frigorifero?

Forse la colazione è finita, ma hai ancora una caffettiera piena di liquido prezioso. O forse stai cercando di trasformare un umile caffè istantaneo in una bevanda ghiacciata a base di java.

Ad ogni modo, c’è una soluzione semplice: conservare il caffè in frigorifero.

Ma prima di refrigerare e dimenticare, devi considerare una domanda importante. Quanto dura il caffè in frigo?

Potresti non avere tutto il tempo che pensi.

Quanto dura il caffè nel frigorifero?

Il caffè preparato dura dai 7 ai 14 giorni in frigorifero. Ma l’esatta durata della vita dipende dal contenitore di conservazione, dagli additivi lattiginosi e dal metodo di preparazione.

Il caffè nero refrigerato sarà sicuro da bere per un massimo di due settimane. Ma una tazza di caffè sicura non è la stessa cosa di una deliziosa tazza di caffè. Per il gusto più fresco del caffè, consumare il caffè entro i primi 1-2 giorni di refrigerazione.

Un contenitore ermetico massimizza la durata del frigorifero del caffè. L’aggiunta di latticini o panna al caffè ne riduce la durata.

Diversi metodi di preparazione influiscono anche sulla durata della refrigerazione del caffè, essenzialmente grazie ai livelli di ossidazione. In termini più semplici, la preparazione con acqua più fredda prolunga la durata di conservazione più della produzione con acqua calda.

Diamo un’occhiata a maggiori dettagli per i singoli metodi di produzione della birra.

Birra Fredda

Rispetto ad altri metodi di preparazione, il caffè freddo dura più a lungo in frigorifero.

Quando si tratta di caffè fresco, questo metodo è un’esperienza duratura. La preparazione può richiedere dalle 12 alle 24 ore, a seconda di come ti piace. Ma il vantaggio di aspettare? Una maggiore durata del frigorifero.

Per capire perché questo gusto cioccolatoso resiste alla prova del tempo in frigorifero, esaminiamo alcuni fatti della chimica del caffè.

I sapori di caffè stantio si verificano a causa dell’ossidazione. Per i nostri scopi, l’ossidazione è una reazione chimica in cui viene aggiunto ossigeno a una sostanza.

Quando il caffè si raffredda, le molecole all’interno del liquido vibrano a una frequenza molto più bassa. Ciò provoca una maggiore ossidazione.

Ma l’infuso freddo prende il nome perché viene preparato con acqua fredda oa temperatura ambiente. Quindi, quando metti il ​​caffè in frigorifero, il processo di ossidazione è meno drastico rispetto a quando si raffredda il caffè preparato con acqua calda.

(Chiudere il liquido in un contenitore ermetico ridurrà ulteriormente l’ossidazione. Ma ne parleremo tra poco.)

Chimica a parte, sembra buon senso: il metodo di produzione progettato per produrre java freddo resiste alla refrigerazione meglio dei metodi di produzione progettati per produrre java caldo.

Stai cercando di salvare quell’ultimo pezzo di nitro che hai preso dal bar locale? Rimuovere eventuali cubetti di ghiaccio prima di mettere la bevanda in frigorifero.

Inoltre, tieni presente che se hai aggiunto panna o qualsiasi sostanza lattiginosa al caffè, ciò ridurrà la sua durata in frigorifero. (Ne parleremo più avanti in una sezione successiva.)

Ho tenuto l’infuso freddo in frigo per alcuni giorni senza problemi. Alcune persone affermano che durerà fino a due settimane in frigorifero.

Tecnicamente, lo farà. Finché non hai aggiunto il latte, il caffè sarà sicuro da bere il giorno 14. Ma il sapore non sarà eccezionale.

birra fredda raccontata nel refrigeratore

Caffè ghiacciato

Il caffè freddo durerà uno o due giorni in frigorifero.

Quando desideri qualcosa di fresco e con caffeina in una calda giornata estiva, potresti non preoccuparti molto della differenza tra caffè freddo e infuso freddo.

(Direi che le due bevande hanno un sapore completamente diverso. Ma non tutti sono esigenti come un ex barista.)

Indipendentemente da dove ti trovi nel dibattito, c’è una distinzione importante quando si tratta di quanto tempo questi liquidi durano in frigorifero.

Ricordi cosa ho detto sull’ossidazione? Pensa a come si fa il caffè freddo. Il caffè caldo viene preparato, quindi versato sul ghiaccio. Ciò significa che il caffè ha iniziato a ossidarsi prima ancora di raggiungere il frigorifero.

Quindi è un fatto scientifico che godrai del miglior sapore se berrai il tuo caffè freddo non appena lo preparerai.

Quando questa non è un’opzione, puoi conservare il caffè freddo in frigorifero. Ma assicurati di rimuovere eventuali cubetti di ghiaccio. È un frigorifero, non un congelatore. E quando il ghiaccio si scioglie, annacqua la tua bevanda.

Caffè espresso

L’espresso dura fino a due giorni in frigorifero. Dopo questo punto, il gusto inizia a deteriorarsi.

Ma se ti interessa preparare una tazza di caffè di qualità, non refrigerare l’espresso. Anche per poche ore. Non si riscalderà correttamente, non importa quanto ci provi. Inoltre, non sarai mai in grado di ricreare la crema.

Potrebbe essere allettante raffreddare l’espresso in frigorifero per il latte ghiacciato. Ma è un passaggio non necessario.

Un caffellatte freddo è composto da circa una parte di caffè espresso e quattro parti di latte. Quindi, supponendo che tu conservi il tuo latte in frigorifero, questo liquido pre-refrigerato più una tazza di ghiaccio raffredderà rapidamente l’espresso.

Un altro motivo per evitare di mettere l’espresso in frigo?

Ci sono alcune situazioni in cui ti ritroverai accidentalmente con colpi di caffè espresso in eccesso che non vuoi sprecare. E queste eccezioni di solito si verificano nelle caffetterie.

Una volta ho lavorato in un bar che serviva martini espresso. Per velocizzare il processo di assemblaggio, abbiamo pre-dosato l’espresso e poi lo abbiamo conservato in frigorifero.

Non sono orgoglioso delle mie azioni, ma ha funzionato in un pizzico. Ma quando preparo drink dopo cena per amici e familiari, uso sicuramente dei caffè espresso freschi.

Se hai bisogno (o vuoi) di pre-dosare l’espresso, è meglio tenerlo sigillato in un luogo fresco fuori dal frigorifero. Ma non lasciarlo riposare per più di un giorno.

Mantenere fresco il caffè al latte

Indipendentemente da come prepari il caffè, puoi conservare il caffè nero in frigorifero per un tempo relativamente lungo senza influire sulla potabilità del caffè. Il caffè nero di due settimane potrebbe non avere un ottimo sapore. Ma sarà sicuro da bere.

Non posso dire la stessa cosa sulla refrigerazione del caffè mescolato con latte o panna. Il caffè al latte dura molto meno del caffè nero.

Tutto il latte ha una data di scadenza, particolarmente influenzata dal fatto che sia stato aperto o meno. Anche questa durata varia a seconda del tipo. I latticini tendono a durare meno tempo rispetto al latte di soia, avena e mandorle.

Versare il latte nel caffè non cambia il fatto che abbia una vita limitata. I batteri si trovano naturalmente nel latte e crescono a temperature superiori a 40 gradi Fahrenheit.

Se possibile, tieni il latte separato dal caffè preparato finché non sei pronto per berlo. In questo modo manterrai il caffè fresco più a lungo. Quindi, aggiungi semplicemente il latte quando ne hai bisogno.

In caso contrario, consumare il caffè al latte entro due giorni dalla refrigerazione. E magari fai un rapido controllo dell’annusamento prima di trangugiare. Salva te stesso dal gusto di latticini avariati.

Non è necessario conservare il caffè nel frigorifero

Il thermos funziona per brevi periodi

A volte il pre-dosaggio non è intenzionale. A volte sopravvaluvi quanta caffeina puoi ingoiare prima che inizi la tua giornata lavorativa.

Ma nessuno vuole buttare il caffè nello scarico. Anche se l’eccesso è stato accidentale. Fortunatamente, esiste un modo semplice per ridurre al minimo gli sprechi senza compromettere il gusto.

Se prepari più caffè del necessario, usa un thermos per mantenerlo caldo per un breve periodo di tempo. Alcuni thermos isolati sottovuoto affermano di mantenere la temperatura del caffè caldo fino a 24 ore.

Per massimizzare le prestazioni, preriscaldare il thermos con acqua calda. Quindi, trasferisci il caffè avanzato dalla caffettiera al thermos mentre il caffè è ancora caldo.

Puoi conservare il caffè al latte in un thermos. Ma il caffè nero manterrà il suo gusto meglio del caffè al latte.

Realisticamente, aspettati che un thermos di bassa qualità mantenga il caffè fresco per sei ore. Un pallone premium dovrebbe funzionare bene per un massimo di 12 ore.

caffè freddo in frigo

Cubetti di ghiaccio al caffè

Un altro modo per ridurre lo spreco di caffè è congelare il liquido in eccesso in cubetti di ghiaccio. Basta versare il caffè preparato o l’espresso in una vaschetta per cubetti di ghiaccio, inserire la vaschetta nel congelatore e cuocere.

La prossima volta che prepari un caffè freddo, non dovrai preoccuparti di sciogliere il ghiaccio annacquando la tua bevanda. Invece, i cubetti aggiungeranno semplicemente più caffè al tuo caffè.

Pensalo come una sorta di processo fai-da-te.

Che ne dici di conservare i chicchi di caffè e i fondi?

In un mondo ideale, macini i chicchi subito prima di preparare i fondi per una tazza di caffè fresca.

Sono consapevole che non viviamo in un mondo ideale. A volte la convenienza e il costo ci fanno utilizzare caffè pre-macinato piuttosto che caffè in grani.

Qualunque sia la ragione per cui usi il caffè pre-macinato, non è necessario conservare il caffè crudo in frigorifero. Lo stesso vale per i chicchi di caffè.

Il caffè perde freschezza se esposto alla luce, all’aria o al calore. Quindi un frigorifero potrebbe sembrare un luogo di conservazione ideale. Ma se sigillato in modo improprio, il caffè assorbirà altri aromi del frigorifero.

E nessuno vuole che il proprio caffè abbia il sapore di cavolo, pesce o qualsiasi altra casseruola dimenticata sul fondo del frigorifero.

Invece di rischiare la contaminazione incrociata, conserva i fondi di caffè e i chicchi fuori dal frigorifero in un contenitore ermetico. In poche parole, un contenitore sottovuoto è il modo migliore per prevenire l’ossidazione e mantenere la purezza del sapore. Assicurati solo che il contenitore sia pulito e non poroso.

Per massimizzare la durata, posizionare il caffè in un luogo fresco e al riparo dalla luce. Un armadio lontano dai fornelli e dal forno funzionerà bene.

Quando ero piccola, i miei genitori compravano i fondi di caffè sfusi e conservavano i fondi in eccesso nel congelatore. Questa tattica era buona per un budget limitato, ma non così buona per preparare deliziosi caffè a goccia.

Anche se conservi i chicchi di caffè in un contenitore veramente ermetico, non dovresti comunque congelarli.

I chicchi di caffè contengono molecole di umidità. Quando queste molecole si congelano, si espandono. Questa espansione crea minuscole fratture all’interno del fagiolo. Nel tempo, l’aria intrappolata all’interno di queste fratture diventa viziata.

Si, lo so. L’acquisto di caffè in quantità minori potrebbe comportare un costo aggiuntivo. Ma il vantaggio sono i sapori più freschi.

Quindi, per ricapitolare: il modo migliore per far durare il caffè è conservarlo in un contenitore ermetico. Non preoccuparti di refrigerarlo o congelarlo.

Avvolgendo

Conservare il caffè per berlo in seguito non ti darà il miglior gusto noto al tipo di caffè. Ma a volte, anche le persone che amano il caffè sacrificano il sapore per comodità.

Quindi quanto dura il caffè in frigo? La risposta dipende da alcuni fattori: contenitore di conservazione, additivi lattiginosi e metodo di preparazione.

Se conservato correttamente, il caffè freddo durerà per uno o due giorni in frigorifero. Il caffè preparato senza acqua calda dura qualche giorno in più. L’espresso dura circa un giorno, ma non dovrebbe essere refrigerato.

Inoltre, ricorda che le creme e il latte riducono la durata del caffè in frigorifero. Annusa prima di sorseggiare per assicurarti che la bevanda non sia andata a male.

In caso di dubbio, assicurati che il caffè che tieni in frigo sia caffè nero. Niente zucchero, niente sciroppo, niente creme. Solo nero. Puoi sempre aggiungere la bontà del latte dopo aver riscaldato la tua tazza di caffè.

Un ultimo promemoria. Non mettere i fondi di caffè o i chicchi di caffè in frigorifero. Conservali invece in un contenitore ermetico lontano da fonti di calore o luce solare.

La migliore tazza di caffè è una tazza di caffè fresca. Ma a volte, la conservazione del caffè preparato può ridurre gli sprechi o accelerare la routine mattutina, due obiettivi molto importanti.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *